MAHALA RAI BANDA

Nata nei sobborghi di Bucarest la “Nobile Orchestra del Ghetto” rappresenta uno dei punti fermi per ogni serata balcanica. L’augurio che questa band rumena si ripete ogni giorno è “che la tua notte possa essere lunga, molto lunga!”…
Senza dubbio, il divertimento non manca nelle loro performance: musica gitana, una band di 11 elementi sul palco, trombe, fisarmonica e violini per ritmi scatenati.
Il gruppo nasce alla fine degli anni novanta quando Aurel Ionita raggruppa i suoi amici musicisti sotto il nome di Mahala Rai, ispirandosi ai sobborghi gitani delle grandi città della Romania.
Mescolando le antiche sonorità della Moldavia rurale e le innovazioni di casa Balkanbeats, la Mahala Rai Banda ha così ottenuto un sound incredibile. Una band capace di mettere d’accordo tutti, da chi vuole ripercorrere le vie dei Lautari a chi preferisce le sonorità più moderne. Il loro repertorio mixa le melodie tradizionali rumene, con il pop occidentale, rumba, reggae e con il Manele (il nuovo pop rumeno che sta imponendosi nella scena musicale dell’est).
Fondamentale, per il successo di questa fanfare, la scelta di Erran Baron Cohen, fratello di Sacha, che, nel 2006, scelse la canzone “Mahalageasca” come colonna sonora del film “Borat”. Ed è proprio questo brano, quello che si può definire manifesto della musica balkan, la pietra miliare. sia perchè idolatrato da tutti i fan del film di Sacha Baron Cohen, sia perchè famoso sia nella versione originale, che nel conclamato remix di Shantel. La popolarità di questa band pare non conoscere limiti. La discografia di questo gruppo rumeno, seppur breve, merita di essere ascoltata e riascoltata. Sia “Mahala Rai Banda” che “Ghetto Blasters” del 2009, non hanno avuto difficoltà ad affermarsi nelle classifiche musicali di Inghilterra e Stati Uniti. Le loro canzoni sono entrate in poco tempo in compilation di tutto il mondo, compreso il Buddha Bar, noto per essere quanto mai snob e pretenzioso. Non ci rimane, dunque, che accendere lo stereo e ballare come dei tarantola in attesa di ascoltarli dal vivo nel loro prossimo tour nel nostro paese.